chi sono

IMG-20160324
Sono la dott.ssa Annamaria Pasquadibisceglie
A chi mi rivolgo? Alle persone che amano la propria vita e vogliono preservarla da qualsiasi malattia, a quelle che si sono già ammalate e che vogliono ritornare a vivere come me,
in piena salute
.
Non a caso il mio motto è quello di Madre Teresa:

La vita è preziosa, abbine cura.” Madre Teresa di Calcutta

Nasco professionalmente come Biologa specialista in genetica medica e embriologia.
Solo dopo un’esperienza personale di tumore (mastectomia totale ad entrambi i seni) mi sono avvicinata al mondo dell’alimentazione specializzandomi in nutrizione clinica.


La mia esperienza

Alla fine del mio percorso clinico feci una domanda all’Oncologo:
Dottore come mi dovrò comportare da questo momento in poi? Dovrò adottare un’alimentazione particolare?
Faccia quello che faceva prima mi fu risposto

Io non potevo stare a guardare senza fare nulla,
quindi cominciai a pormi delle domande:
Cosa serve alle nostre cellule per non farle ammalare?
Forse non diamo al nostro organismo ciò di cui necessità?

Essendo Embriologa “creavo la vita…”, sempre come strumento nelle mani del Signore…,
“è dall’unione di due cellule che nasce una persona”.
La vita è un dono!

Il nostro organismo è fatto da tante cellule che, a causa di inquinamento, stress, cattiva alimentazione, abuso di farmaci subisce assalti devastanti fino talvolta alla ben nota degenerazione in senso tumorale.
Che succede nel mondo? Stiamo assistendo ad una Epidemia?

il mondo
Ho così rivolto la mia attenzione a ciò che mangiamo.
L’intestino è il nostro secondo cervello, nel quale, confluisce tutto ciò che ingeriamo compresa la tensione emotiva che accumuliamo ogni giorno.

Quindi ho deciso di iniziare a “combattere” utilizzando ed ampliando le mie competenze.
Ho scoperto una nuova arma, in realtà sempre esistita, per combattere la degenerazione cellulare.

Io pensavo, prima di ammalarmi, di mangiare in modo corretto.
In realtà non era così.
Come fa la maggior parte di noi, non fornivo all’organismo ciò di cui necessitava.
Ecco perché ho concluso che occuparmi di educazione alimentare poteva diventare l’obiettivo della mia nuova vita professionale e di mettere al servizio del prossimo le mie esperienze di vita ed i miei studi.

Curriculum Professionale

2015 Coach in cambiamento di stile vita (Harvard Medical School, Università la Sapienza di Roma)

Dal 2011 Libera professionista come Nutrizionista per la prevenzione delle malattie; inoltre opero in collaborazione con il Prof. Philippe Lagarde (oncologo di fama internazionale) per la disintossicazione da farmaci; in dettaglio da chemioterapia.

2014 a oggi Collaboro con HSE24 (canale 37 digitale terrestre) in qualità di esperta per la disintossicazione.

2013 Corso di aggiornamento “CUCINA NATURALE ANTITUMORALE” Istituto dei tumori di Milano

2012 Corso di aggiornamento “CUCINA NATURALE ANTITUMORALE” Istituto dei tumori di Milano

Dal 06/03/2012 Docente presso l ‘Università III età di Trani (BT), insegnamento : Terapia Dietetica Per la Prevenzione di Patologie Correlate all’ Alimentazione

2011 Iscritta all’ ultimo anno di laurea Specialistica in Biotecnologie della Riproduzione presso l’università degli studi di Teramo.

2011 Master Universitario di II livello in Nutrizione Clinica A.I.Nu.C. Di Roma Accademia Internazionale UNICUSANO con tesi sulle nutrizione dei malati oncologici

2011 Corso di aggiornamento “CUCINA NATURALE ANTITUMORALE” Istituto dei tumori di Milano

2011 Ideatrice del progetto regionale “ Nutrizione Bio … Integrata”

Dal 01/02/2011 ad oggi Esperto Progetto PON di Genetica presso la Scuola secondaria di Primo Grado “M. R. Imbriani Corato _ Insegnamento: “ Trasmissione Caratteri Ereditari “

Dal 01/01/2011 Docente presso l’Università della terza età di Trani (BT), Insegnamento : Nutrizione Antitumorale .

Dal 01/06/2009 al 30/11/2009 Consulente embriologa, per tecniche di I e II livello di PMA ( ICSI, FIVET, Congelamento Lento Ovociti , Embrioni; Tese ecc) presso il centro PROBIOS di Mesagne (Br)


Dal 01/01/2009 al 05/03/2009
Consulente embriologa, per tecniche di I e II livello di Procreazione Medicalmente Assistita (ICSI, FIVET, Congelamento lento, Vitrificazione Ovociti ed Embrioni) presso il laboratorio di Fisiopatologia della Riproduzione AUSL di Rimini ospedale“ Cervesi “ di Cattolica .

Dal 06/10/2006 al 31/05/2008 Consulente embriologa, come responsabile della banca del seme, operando inoltre tecniche di procreazione medicalmente assistita di I livello ( inseminazione intrauterina ) presso l’Unità Operativa di Fisiopatologia della Riproduzione Umana IRCCS “S. De Bellis” Castellana Grotte. (BA)

2005-2006 Specializzata in Genetica Medica presso l’università” G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara nell’anno accademico 2005/2006, con tesi sperimentale “ Analisi dei profili di espressione genica di ovociti umani freschi e crioconservati mediante tecnica di microarray”.

2002-2006 Embriologa con documentata esperienza lavorativa presso il centro di Fisiopatologia della Riproduzione Umana, IRCCS “ S. De Bellis ” di Castellana Grotte (Ba).

Dal 01/07/2002 al 28/02/2006 Contrattista Ricercatrice presso l’Unità Operativa di Fisiopatologia della Riproduzione Umana, IRCCS “ S. De Bellis” di Castellana Grotte (Ba) inizialmente impegnata su Protocolli di Studio relativi alla messa a punto di Tecniche relative alla P.G.D. ( Preimplantation Genetic Diagnosis ) e in seguito su Protocolli di congelamento ovocitario (finanziato dal Ministero della Salute) mediante diversi regimi di concentrazione del Saccarosio, sempre nel contesto di Tecniche “ Slow freezing rapid thawing “. Collabora con l’università “ G.d’ Annunzio “ di Chieti per il progetto di Analisi di comparazione dei pattern di espressione genica tra ovociti umani freschi e crioconservati mediante tecnica del microarray.
Durante tale periodo ha acquisito notevoli esperienze in campo seminologico ed embriologico a riguardo di tutte le tecniche di procreazione medicalmente assistita, I e II livello ( IVF/E.T. – ICSI – TEFNA/ICSI – ASSISTED HATCHING – CRIOCONSERVAZIONE di entrambi I GAMETI ) , assumendo anche l’incarico di responsabile del laboratorio di PMA.
Ha effettuato valutazioni FISH su spermatozoi e su blastomeri da embrioni biopsizzati, e ha messo a punto con il Servizio di Genetica Medica la valutazione reimpianto del rischio di beta talassemia su blastomeri di embrioni residuali, metodica che ha consentito all’unità operativa di ottenere la prima gravidanza a termine in un centro pubblico italiano dopo tecnica di PMA – diagnosi genetica preimpianto in una coppia ad alto rischio di trasmissione della malattia.

Dal 26/04/2001 al 24/04/2002 Borsista presso il Servizio di Genetica Medica dell’I.R.C.C.S Ospedale C.S.S. di San Giovanni Rotondo dove si occupa dell’analisi di linkage in alcune famiglie affette da miopia grave. Screening mediante DHPLC su pazienti affetti da cistinuria. In corso un “genome wide search” su famiglie affette da distrofia muscolare.

Dal 15/09/2000 al 15/03/2001 Tirocinio presso il Servizio di Genetica Medica dell’I.R.C.C.S. Ospedale C.S.S.di S.Giovanni Rotondo, dove ha collaborato all’analisi del gene TMPRSS3, in pazienti affetti da sordità; al subclonaggio delle mutazioni del gene della Connessina – 26 in vettori di espressione.
Metodiche e tecniche applicate : Amplificazione di DNA mediante PCR , Elettroforesi su
gel di Agarosio e Poliacrilamide, RNA – SSCP, Sequenziamento del DNA.
2001 Abilitata all’esercizio della libera professione di biologo ( il 15 Maggio 2001 con voto complessivo 150/150). Iscritta all’ albo dei biologi.

Dal 15/03/2000 al 15/09/2000 Tirocinio presso il centro di studio sui mitocondri e metabolismo energetico del CNR di Bari, dove si è occupata di saggi di espressione genica in lievito. Metodiche e tecniche applicate : metodiche di biologia molecolare, in particolare PCR.

1998-1999 Laureata in Scienze Biologiche presso l’università degli studi di Bari nell’anno accademico 1998/99 con voto di laurea 110 e lode, tesi sperimentale in genetica titolo “Ricerca di sequenze omologhe al locus responder nel genoma di drosophila melanogaster.

Dal 1993 al 1995 Internato presso l’Istituto di Genetica dell’università degli studi di Bari, facolta’ di Scienze, Matematica, Fisica e Naturali dove si è interessata, sotto la supervisione del Prof. Ruggiero Caizzi, dell’ interazione tra il locus eterocromatico Responder Rsp e il locus eucromatico Sd di Drosophila melanogaster responsabile del fenomeno genetico noto come Segregazione Distorta.
Metodiche e tecniche applicate : tecniche di Estrazione e Purificazione del DNA di D.melanogaster e DNA plasmidico, tecniche di Digestione del DNA con endonucleasi di restrizione e Southern blot e marcatura di sonde di DNA per oligo-priming, clonaggio e subclonaggio di DNA in vettori plasmidici.